domenica 31 maggio 2020

Una vista sul Nasdaq100

Premessa, come il VIX, gli indicatori di volatilità scendono se la variabile
finanziaria su cui sono calcolati rialza e viceversa.
Inoltre sono calcolati sulle oscillazioni percentuali dei valori della variabile
finanziaria di base e non al suo valore assoluto, quindi sono significativi
della volatilità della variabile finanziaria, ad esempio del Nasdaq100.
Come evidenziato nel grafico la volatilità del Nasdaq100 cresce nel tempo                                            e sul massimo di febbraio 2.020 aumenta invece di diminuire segnalando
così un ipercomprato storico dell' indice, come nel marzo del 2.000.
Anche ora l' indicatore di volatilità rimane elevato, come il VIX che ha un
valore doppio rispetto a quello del massimo del febbraio 2.020.
Se gli indicatori di volatilità rimangono su valori elevati e se la ripresa dell'
economia e dei profitti non sarà rapida come previsto ed atteso da molti il
processo di correzione riprenderà, buon fine settimana.



domenica 24 maggio 2020

Un SP500 con un dubbio

Ricordo che gli indicatori di volatilità funzionano all' inverso
della variabile finanziaria su sui sono calcolati, come il VIX.
Quindi quando il l' SP500 è in rialzo il Long Term Volatility
Index scende ed ora ha ancora spazio di salita per una decina
di giorni prima di interrogarsi se questa è una inversione a V
o se è solo un rimbalzo ben potenziato dalla QE.
Che a lungo termine Wall Street sia rialziata lo pensiamo in
molti perchè pensiamo che i profitti delle società saliranno.
Tuttavia il Medium Term Volatility Index sale seppur di poco
però segnala un seppur piccolo aumento della volatilità.
L' aumento di volatilità avvalora la probabilità che questo sia
sia solo un primo rimbalzo all' interno di una correzione che è
iniziata con un meno 34% e quindi non è un aggiustamento!
Ai prossimi post l' ardua sentenza, buona domenica.





lunedì 11 maggio 2020

L' SP500 alla verifica

L' SP500 è indirizzato verso la verifica ai 3.000 punti come
riportato dalla tabella in allegato e stimato dall' evoluzione
degli indicatori di volatilità.
Se l' SP500 supererà i 2.997/3060 il minimo di marzo sarà
il minimo di un aggiustamento e si proseguirà verso il rialzo.
Mentre se verso i 3.000 punti l' SP500 invertirà tendendo al
ribasso allora saremo nella prosecuzione di una correzione
che terminerà con un minimo verso i 1.931 punti.
Questo è solo un approccio statistico, buona giornata.