sabato 8 novembre 2014

Un' anatra zoppa dal Lussemburgo?

Come possiamo osservare nel grafico la crescita del PIL del Lussemburgo,
a parte il 2008 ed il 2009 è stata sempre su valori interessanti ed invidiabili
per l' Italia e molti altri paesi.
La crescita è stata ottenuta con un incredibile rapporto debito PIL del 23,6%
e permette una tassazione sulle vendite del 15% contro il nostro 22%.
Una situazione invidiabile in cui tutti vorremmo vivere ottenuta molto per
l' accorta politica fiscale di stipulare accordi che consentono alla aziende di
prendere poche tasse in Lussemburgo e di non di pagarle nel paese di origine.
In sostanza una elegante politica di elusione fiscale promossa e sviluppata
abilmente dal neo presidente della Commissione EU.
Ma le vittime della elusione non sono d'accordo ed ad esempio il ministro
delle finanze tedesco vorrebbe cambiare con una legge che impedisca queste
pratiche che danneggiano i partecipanti alla comunità.
Ora c'è da chiedersi se il Presidente della Comunità Europea non possa avere
delle resistenze a togliere i vantaggi al suo Lussemburgo e se quindi non sia
un' "anatra zoppa"?
Quindi o agisce subito contro le leggi e le pratiche che ha portato avanti per
anni contro la comunità fugando così i dubbi che sia un' anatra zoppa oppure
forse farebbe meglio a cambiare mestiere.


Nessun commento: