mercoledì 1 ottobre 2014

Tassi US e Job Report

Al fine di comprendere le ragioni economiche che posso sottostare
alla recente tendenza ribassista di Wall Street riporto un alcuni dati
macroeconomici U.S. iniziando dai tassi.
I tassi a breve sono impostati dalla FED mentre quelli a medio ed
a lungo termine dei Bond e dei mutui sono determinati dal mercato
che tende a farli salire quando l' economia sale perchè c'è domanda
finanziaria mentre tendono a scendere quando l' economia frena.
Su queste tendenze di mercato negli ultimi anni è intervenuta la
FED con l' acquisto di Bond per calmierare i tassi al ribasso con l'
effetto di dare un vantaggio all' azionario.
Ad esempio vediamo che nel 2014 i tassi sono scesi mentre il rally
nell' azionario è proseguito.
Nel 2013 i tassi erano comunque saliti perchè il GDP cresceva in
modo costante come risulta dal grafico GDP growth rate che per il
2014 mostra un -2,1% per un inverno particolarmente freddo.
Crescita poi recuperata nel secondo trimestre ma ora rimessa in
dubbio dall' ultimo dato del job report che come nel gennaio 2014
è stato ben inferiore al trend ed alle attese degli economisti.
E' quindi lecito porsi la domanda: l' economia US cresce ancora ad
ad un ritmo sostenuto ed il 2015 sarà così roseo come previsto?
Il prossimo job report ci aiuterà a capire meglio la tendenza perchè
anche in economia bisogna sempre confrontare le previsioni con
quello che accade e trarne le dovute conclusioni, attendiamo un pò
e capiremo meglio se i prezzi di borsa saranno sostenibili nel 2015.




















































Nessun commento: