venerdì 28 febbraio 2014

Nuovo massimo di Tesla e nuovo obiettivo del Nasdaq?

Ieri di slancio il Nasdaq 100 ha superato l' obiettivo di 3.715
ma poi ha ripiegato.
Allora e sta correndo verso i 4.090 punti +10% oppure come
prevedono le divergenza delle curve a lungo sta preparando
una correzione.
Il grafico evidenzia come nel precedente massimo di gennaio
le curve a lungo avessero raggiunto il loro valore massimo,
mentre hanno valori inferiori generando una divergenza con
l' indice che è salito su nuovi massimi.




Tesla, il miglior titolo del mio portafoglio, prima ha superato i
250$ poi ieri ha corretto del 3% dando credito alle divergenze
e facendo scattare lo Sto Loss, "take profit and go away"!
Ieri Wall Street ha dimostrato di avere di fronte due soluzioni:
1 raggiungere nuovi obiettivi di rialzo e 2 una correzione.
L' entusiasmo degli investitori opta per la prima mentre le curve
a lungo termine sono in divergenza con l' entusiasmo, birichine?
A breve lo sapremo, naturalmente l' evoluzione del trend ogni
giorno è monitorato nei Servizi Clienti del Blog.





Le curve a lungo, che automatizzano molti calcoli, non sono di
facile sviluppo perchè l' analisi tecnica di base che è impostata a
breve poi si aggancia ad Elliot e Fibonacci o a Mandrebot per
estendersi nel tempo.
L' idea delle curve a lungo è applicata nella Coppock Curve ed
una parte della mia analisi tecnica prende il suo valore massimo
in termini di giorni ma in più con un approccio puntuale.
Se osserviamo il massimo del Nasdaq100 nel 2000 vediamo che
anche qui la correzione fu annunciata dal Frattale del Trader che
non raggiunse il massimo mostrando la debolezza del mercato.
Farà sorridere parlare di debolezza di un mercato che sale ma
si tratta di una debolezza relativa rispetto all' impeto con cui il
mercato ha raggiunto il massimo precedente.


Infine ecco come il Frattale del Trader ha lavorato sul Nikkei dove
ha segnalato i massimi più importanti, contrassegnati dal numero 2,
sia nel 2013 che nel 2014.










Nessun commento: