venerdì 16 agosto 2013

Wall Street si conferma ribassista

Le elaborazioni statistiche avevano individuato sull' SP500 la formazione
di due massimi vicino al valore di 1.700 tra la fine luglio ed inizio agosto.
Successivamente avevano segnalato un andamento ribassista a partire
dalla chiusura del 6 agosto e tuttora nel grafico le linee rosse sono sopra
quelle verdi prevedendo ancora un andamento ribassista.
Il principale motivo che rende il semaforo statistico negativo la vedremo
nel prossimo grafico.


























Come avevo studiato all' inizio degli anni 1970 al corso di politica
economica i rendimenti delle obbligazioni di stato e di conseguenza
dei mutui bassi aiutano la crescita economica e quindi delle borse.
Infatti la FED con le QE ha perseguito l' obiettivo di mantenere i
rendimenti dei Bond ed i tassi di interesse bassi fino a che il mercato
non ha ripreso il sopravvento a causa di un eccesso di liquidità.
Sempre ai corsi di politica economica si apprende che un eccesso
di liquidità può provocare effetti collaterali indesiderati ma si sà che
i potenti della terra a volte esagerano.


























Allora la domanda che viene spontanea è quando e come questa
situazione indesiderata si risolverà.
Ci vorrà un pò di tempo perchè i tassi a lungo ribassino e ricreino
le condizioni di crescita del mercato Americano, ma è prevedibile
che anche questa volta il mercato troverà la sua strada.







Nessun commento: