sabato 27 luglio 2013

Mercati su un massimo ed in laterale

A Wall Street quando qualcuno vende altri acquistano ed il mercato
tende a mantenere gli attuali valori ed a procedere in laterale.
Non ci sono decisi segnali rialzisti o ribassisti e pertanto ognuno può
immaginare il futuro che più confà alle sue aspettative.

Sul nostro FTSE MIB la Banda Superiore di Bollinger segnala che
siamo su un massimo ma sia il Trend Composito che il Segnale di
Ciclo restano Long, anche se hanno la forza di rialzo in riduzione.






Sul DAX gli indicatori di Ciclo ed il Trend Composito sono ad un
bivio tra la ripresa rialzista e la correzione al ribasso.



Sull' SP500 appare qualche segnale di debolezza sulla volatilità
del Trend che sui Segnali di Ciclo a Breve, a Medio ed a Lungo.
Il mese di agosto sarà chiarificatore dell' evoluzione.




Mentre il Dow Jones mostra chiaramente segnali di massimo su
tutti gli indicatori ma non ci sono per ora evidenti segnali short.





I rendimenti dei Bond hanno trovato un tetto, una resistenza a salire,
a 3,70% ed anche qui i segnali sono quantomeno contraddittori come
la dinamica della Volatilità del Trend degli ultimi giorni.







L' oro dopo essere caduto dai 1.800 dollari l' oncia di ottobre 2012 a
1.200 dollari l' oncia a giugno è rimbalzato ed ora ha una indicazione di
massimo dal Ciclo a Breve e dalla Volatilità del Trend ma sia il Trend
Composito che il Ciclo a Medio e quello a Lungo sono positivi.
Riporto che 1.200 dollari l' oncia corrisponde al valore del supporto
statistico dal minimo del novembre 2008.






Quando i mercati sono così incerti è meglio attendere che prendano
una direzione ben definita dall' analisi statistica prima di operare.
Scommettere sulla direzione futura in questo momento è azzardato
anche perchè ci sono molti interessi a prolungare almeno per un pò
questo stato di cose che potrebbe anche rivelarsi precario.




Nessun commento: