sabato 22 giugno 2013

Borse su alcuni supporti

E' stata una settimana animata con la decisione della FED di diminuire
gli aiuti all' economia forse perchè sui prezzi delle case iniziavano degli
effetti inflazionistici ed inoltre la Cina confermava il rallentamento della
produzione in atto da 9 mesi.
Complessivamente ora gli indici si trovano in una zona di supporto che
potrebbe non essere la definitiva, ma andiamo per passi successivi.

Il nostro FTSE MIB ha sofferto anche per i nuovi problemi politici
della Grecia ed ora si trova a poca distanza dal supporto a 14.900
punti. Ora non ci sono segnali d' acquisto ma la prossima settimana
potrebbero anche manifestarsi.

Anche il DAX è stato prima colpito prima dall' annuncio della FED e poi
dall' instabilità politica della Grecia.
Nel grafico ora si può individuare un tentativo di un' area di supporto.


SP500: venerdì Oracle ha presento assieme ai dati trimestrali delle previsioni
a dir poco nuvolose e le azioni sono salite: effetto liquidità? 
Anche qui come nel DAX ora si può intravvedere il tentativo della formazione
di un' area di un' area di supporto anche se non c''è già un segnale d'acquisto. 




Il Nikkei che invece era precipitato è rimbalzato come rilevato dalla volatilità
del trend. Ma il segnale si sta indebolendo e non fa vedere gradi spazi di rialzo
anche se il segnale d' acquisto è ancora aperto.




Da un punto di vista tecnico la Cina sta raggiungendo il forte supporto di 20.000
punti, poi comunque bisogna sempre seguire il mercato ed operare in funzione delle
indicazioni del Trading System di riferimento senza inventarsi di essere dei guru.
Complessivamente il mercato ha più immaginazione di noi singoli che possiamo solo
cercare di individuare con l' analisi statistica.





Nessun commento: