sabato 1 dicembre 2012

Tendenza dei Mercati 30.11.2012

Bel finale del mese di novembre  che ha portato gli indicatori
statistici a breve e medio termine sui massimi mentre che ha
lasciato gli indici dei paesi avanzati sotto i massimi del 2012.

L' FTSE Milano  ha prima a rotto al ribasso e poi al rialzo le
bande di oscillazione ed è riuscito a dare un segnale positivo
sul trend a medio lungo perché ha realizzato solo un massimo
relativo. L’ RSI, indice di forza relativa a breve, è sui massimi
mentre l' indice FTSEMIB come il Segnale di ciclo sono solo
su un massimo relativo. Questo assetto indica l’ esistenza di due
aspettative sull’andamento dell’ economia.
Quella aspettativa ottimista vede le economie dell'  Europea in
ripresa dal 2013, mentre l’altra aspettativa vede la ripresa dell’
Europa dal 2014.
I trend di lungo periodo e l’ analisi di volatilità degli indici dei
paesi avanzati propendono per la seconda ipotesi che può rive-
larsi un bel premio per chi ha pazienza di attendere che l’ azio-
nario e l’ economia compiano il loro percorso.  



SP500 che è l' indice guida dei trend di borsa e dove l' analisi
statistica dà i migliori risultati con minori complicazioni.
L' indice è sul bordo superiore della banda di oscillazione con
indicatore di Ciclo a medio breve sui massimi ma purtroppo i
Trend a Medio Lungo restano negativi.
In questi casi l' analisi di volatilità aiuta ad individua i supporti
importanti anche se non indica su quale si appoggerà.
Per spiegarmi riporto allora tre esempi storici.
Sul massimo del 2007 l' analisi di volatilità calcolava un anche
un supporto a 743 punti  e nel novembre 2008 SP500 raggiuse
i 752 punti. Mentre il supporto calcolato a 672 venne raggiunto
nel marzo 2009 con 677 punti. Consistente?
Ebbene dal massimo del 2 aprile 2012 l' analisi dava il primo
supporto a 1.273 punti ed il quattro di giugno SP500 segnò un
minimo relativo a 1.278.
Allora mi permetto di utilizzare l' analisi di volatilità su SP500
per predire 2 livelli di supporto per il 2013: 1311 e 1283 punti.
Quale livello raggiungerà e quando lo raggiungerà è nei calcoli
del PC e lo scopriremo solo nel 2013.






















































DAX e come fare a meno di uno degli indici europei più forti che
evidenzia un RSI oscillato tra i minimi ed i massimi dell' anno in
15 giorni! Un segno di instabilità?
I primi 2 supporti calcolati con l' analisi di volatilità sono a 6.660
e 6.133 punti.


Cina con la volatilità che c'è negli indici hanno ben ragione i
dirigenti cinesi a preoccuparsi più della stabilità della crescita
che di sofisticazioni finanziarie per fare cose incredibili come
aumentare l' inflazione che rallenta la crescita.













Nessun commento: