sabato 29 dicembre 2012

Debito Sovrano 28.12.2012


EURO Dollaro: la BCE con le iniezioni di liquidità e gli interventi nella
gestione dei debiti pubblici dei paesi a rischio (PIIGS) ha dato fiducia ai
mercati dalla metà del 2012 come dimostrato dall' andamento del cambio.
Ma l' oscillatore CCI30 dà un segnale di probabile inversione assieme all'
Indicatore di Ciclo calcolato a 7 giorni che tende alla negatività.
Purtroppo la politica monetaria della BCE non ha risolto il problema del-
la crescita delle economie dei PIIGS; soprattutto Grecia Spagna ed Italia.

















FTSE MIB per ora si vede su massimo ancora discendente rispetto
ai precedenti, come viene evidenziato dagli indicatori tecnici.
Purtroppo l' Italia di nuovo non è riuscita a ridurre i costi esorbitanti
della politica. Infatti non ha ridotto nè il numero delle provincie né
il numero dei parlamentari ma ha continuato ad aumentare le tasse
ed il debito continua a salire e le banche dovrebbero ricapitalizzare.
Una ripresa economica può essere spinta solo dall' export o ha anche
bisogno di una sana economia del paese?









DAX in Germania l' economia va meglio, il debito pubblico è controllato
e gli indicatori tecnici ci dicono che siamo su un massimo ma attenzione
che se l' economia globale rallenta anche questo indice correggerà.
Questo aspetto è già stato trattato nel post precedente indicando i possibili
livelli di supporto.









SP500 negli Stati Uniti i timori che il controllo di bilancio pubblico
imposto con il Fiscal Cliff possa portare alla recessione si sono già
fatti sentire e gli indicatori tecnici puntano al brutto tempo.
Il massimo di metà settembre è rimasto inviolato ed i trend ora sono
tutti negativi.









 
Asia: in generale segnali tecnici di massimo di ciclo come per il DAX.

Indonesia dà segnali tecnici di un massimo appena superato e di una
piccola correzione in corso, come proseguirà?






Cina: c'è chi scommette che nel 2013 ci sarà la tanto promessa crescita
all' 8% dopo che quest' anno la crescita si è attestata al 7,5%.
Una questione di opinioni che ha fatto scrivere ad un Blog "Wall Street
è un casinò nelle nuvole".


 
 


 
 
 





Nessun commento: