giovedì 26 luglio 2012

La direzione di Wall Street

Nell' ultima settimana c'è stato l' attacco alle borse di Milano
e di Madrid ma se l' Europa soffre Wall Street è preoccupata
perchè l' economia globale frena.
Anche i dati economici Americani indicano la tendenza alla
stagnazione dell' economia e molte aziende, tra cui la mitica
Apple, mancano i risultati di fatturato e di profitto.
Tuttavia i bravi sarti (traders) Americani cuciono gli strappi
ribassisti e sperano che questo temporale sia di breve durata.

SP500 è l' indice principale di Wall Street e qui gli indicatori
tecnici che sintetizzano l' andamento confermano la tendenza
laterale ribassista.
Ed allora c'è da chiedersi quale possa essere l'obiettivo di un
eventuale ribasso e quindi ricorro al Trading System del mio
Blog che sul ribasso di marzo 2011 stimava un minimo tra
1.101 e 1.157.
Il risultato furono 1.099 punti all' inizio di ottobre 2011,
sulla linea inferiore della previsione.
Quest' anno sul ribasso di giugno il Trading System stima
un probabile minimo tra 1.083 e 1.137, lo vedremo quest'
anno in autunno? Verificheremo, intanto non facciamoci
prendere dall' entusiasmo dei sarti (traders) che cuciono.

Nessun commento: