venerdì 18 maggio 2012

Nuovi supporti SP500 e Trend FTSEMIB

I ribassi in corso nelle borse non sono solo dovuti ai problemi dell'
Euro ma anche al rallentamento della Cina ed al PIL US che tende
a crescere meno del previsto. E' un insieme di fattori che intacca la
fiducia e che porterà a nuovi ribassi.

SP500 mercoledì 16 maggio ha rotto i supporti di chiusura a 1.343
ed a 1.337 intraday: supporti evidenziati nel grafico in arancione e
sta continuando la discesa aumentando la volatilità intreday.
Ora i nuovi supporti importanti si trovano a 1.250, 1.160 e 1.075.
Purtroppo in questo contesto il supporto a 1.160 punti è  la prima
condizione sufficiente e necessaria da dove possa partire un nuovo
rally di una consistenza rilevante.
Seguo l' evoluzione del mercato basandosi solo su dati disponibili
Questo ribasso era stato previsto, ora vediamo quali informazioni
ci fornirà il mercato: al momento anche gli indicatori a breve sono
ribassisti.


I Rendimenti dei Bond US  come quelli del Bund scendono,
ieri i rendimenti hanno chiuso a 2,79 e possono scendere fino
a 2,34. nel contempo il valore dei Bond continua a salire.
L' obiettivo di ribasso dei rendimenti a 2,34 ed è inferiore a 2,55
che venne raggiunto nella crisi del 2008, 2009.
Se i Bond diventano il bene rifugio c'è di nuovo un problema
di fiducia.
Alla fine (at the end of the day) i problemi si risolveranno, ma
intanto la fuga dall azionario continua anche nei migliori paesi
emergenti, come riportato nei grafici finali del Blog.

Petrolio continua il trend ribassista, ieri il future ha chiuso a 91,3
e non ci sono segnali di inversione, è anche probabile un ulteriore
ribasso con obiettivo finale di 80$. Il trend medio si è azzerato e
da qui, come nel 2011, potrebbero sortire dei rimbalzi, ma non
sono necessari. Ribasso comunque annunciato dal trend medio.


FTSEMIB ha rotto il supporto del settembre 2011 ora è sul supporto
del marzo 2009 ma osservando il trend dal maggio 2011 e quello dell'
SP500 da ulteriori margini di ribasso a breve che diventano consistenti
a lungo, potrebbe anche scendere a 10.500 punti.
Qui è soprattutto l' economia che non cresce a causa del peso del set-
tore pubblico che continua a fare salire il debito pubblico e peggiora il
suo rapporto con il PIL. Spending Review al cubo!

 DAX che si conferma un mercato geometrico ed anche l'indicatore
CCI Commodity Channel Index segna ribasso.
Certo un rimbalzo ci starebbe in questa dinamica ribassista però nel
frattempo forse scende ancora un pò.

Paesi Emergenti

Indonesia entrambe i trend si sono rivolti al ribasso ed è il segnale che
i capitali rientrano perchè c'è la percezione che il mercato azionario sia
in una fase ribassista, quindi porfit taking.

Cina il rallentamento economico, che poi è un consolidamento, si fa
sentire ed anche qui entrambe gli indicatori di trend sono ora negativi.
Occasione di acquisto in costruzione, osserviamo in quanto tempo.


Nessun commento: